Buon pomeriggio!

Finalmente una giornata di sole, dopo una settimana di temporali… acqua a secchiate… lampi…tuoni… e chi più ne ha più ne metta!

Il lato positivo della pioggia è che posso sfogare una delle mie grandi passioni, senza sentirmi troppo in colpa (mica si possono lavare i pavimenti e i vetri con l’acquazzone… esatto?)

Leggere.

Nella mia famiglia tutti siamo appassionati lettori, capaci di divorare centinaia di pagine in poche ore, spaziando fra diversissimi generi e diversi autori, con una predilezione particolare per i romanzi thriller e di avventura. Ho quindi deciso di arricchire il blog con qualche valutazione di libri letti… perché ci sono molte chicche che è bene pubblicizzare – e certe cose che se anche svanissero nell’oblio, poco male.

Eccovi la mia ultima conquista, valoroso compagno di un lungo pomeriggio di pioggia: “L’ultimo oracolo”  dello scrittore statunitense James Rollins.

Questo è il quinto di una lunga serie di libri scritti dall’autore e dedicati alle avventure della “Sigma Force”, una immaginaria divisione della DARPA americana, il cui scopo è mantenere la sicurezza degli Stati Uniti, contrastando i nemici grazie alla perfetta preparazione dei propri membri, provetti scienziati, storici, strateghi… insomma, capaci di affrontare qualsiasi sfida.

E, certamente, le sfide da affrontare in questi libri sono tutt’altro che semplici. Come tutte le altre opere di questo autore, infatti, questo libro è caratterizzato da una trama molto articolata, che mescola archeologia, tecnologia, storia e scienza.
Il ritmo è sempre serratissimo e non mancano mai colpi di scena e finali a sorpresa.
Uno dei fili conduttori del suo stile narrativo è l’idea che antichi segreti, nascosti da secoli o millenni, possano prepotentemente tornare alla luce e così facendo cambiare il corso delle vicende odierne.
In questo caso specifico, un’antica moneta greca dalle strane incisioni rivelerà un enorme segreto e porterà gli uomini della Sigma a confrontarsi con i misteri del cervello umano..

La narrazione si apre nella città di Washington, dove un apparente senzatetto si avvicina a Grayson Pierce (personaggio ricorrente e ben noto protagonista di molti altri libri), non per chiedergli l’elemosina, ma per consegnargli un’antica moneta raffigurante il Tempio dell’oracolo di Delfi.
Mentre allunga una mano per passargli la moneta, muore, colpito alla schiena da un proiettile.
Gray e la sua squadra scopriranno che quel reperto è la chiave per far luce su un misterioso esperimento avviato dai nazisti, proseguito segretamente durante la Guerra Fredda sia negli Stati Uniti sia in Unione Sovietica.
Sembra che un’equipe di scienziati russi abbia individuato un modo per manipolare e potenziare le facoltà intellettive di alcuni bambini autistici, trasformandoli così in soggetti dotati di capacità straordinarie… ma anche molto pericolose.
Intanto a ÄŒeljabinsk, in Russia, un uomo si sveglia senza ricordare nulla di sé e del proprio passato; sa soltanto di essere tenuto prigioniero. Confuso e spaventato, viene inaspettatamente liberato da tre bambini, che lo implorano di salvarli.
Durante una fuga ricca di avventure, l’uomo apprende che è in atto un progetto spaventoso: un piano che deve essere assolutamente fermato, anche a costo della sua vita.
In un susseguirsi di colpi di scena, gli agenti della Sigma intraprendono una missione che li porterà dai musei di Washington ai vicoli di Nuova Delhi, dalle miniere degli Urali a ÄŒernobyl. Ma dovranno anche inoltrarsi in un territorio ancora più oscuro e inquietante: quello degli infiniti misteri che ancora ci riserva il cervello umano.

 

120pxgrey-Star.svg.png

Quattro stelle su cinque! Sono forse di parte, ma con me Rollins vince sempre facile: amo questo autore e il modo in cui riesce a fondere pseudoscienza e folklore, storia reale e finzione, ipotesi fondate e favola.
Certo, capita ormai sempre più spesso che gli autori dei romanzi riprendano gli stessi protagonisti per creare vere e proprie saghe. A volte, facendo ciò, cadono nell’errore di diventare troppo scontati e ripetitivi, correndo il rischio di annoiare il lettore.
Non è certo il caso di James Rollins, che riesce a tener sempre vivo l’interesse di chi lo legge. Nei suoi numerosissimi romanzi d’avventura, come ho già detto, si trovano amalgamate tra loro storia, scienza e fantascienza, in un mix ben calibrato, soprattutto nella serie dedicata alla Sigma Force, anche se ho trovato apprezzabilissime altre sue opere, come “Artico” o “Amazzonia”. Piacevolissimo anche
Fino ad ora i romanzi dedicati alla serie sono ben dodici, uno più avvincente dell’altro.
Anche se ogni vicenda raccontata è articolata in modo esemplare e potrebbe essere letta come un libro a sé, il mio consiglio è di seguire l’ordine di pubblicazione, perché ogni libro costituisce anche una tessera del puzzle che può essere ricomposto solo da chi segue la saga dalle origini; inoltre ogni personaggio viene caratterizzato in modo preciso e dettagliato e nasconde una storia che viene svelata poco per volta nelle vicende successive… per questo sarebbe bene leggerli in ordine cronologico!
“L’ultimo oracolo” è sicuramente un buon libro: non è certamente una lettura impegnativa, ma è un romanzo d’avventura degno del suo nome, con un ritmo incalzante, colpi di scena e vivide descrizioni dei personaggi e dei paesaggi.
Difficile interrompere la lettura di questo romanzo, che consiglio caldamente agli amanti del genere.

Vi elenco gli altri titoli della saga…a voi consiglio di leggerli in ordine, io purtroppo mi sono un po’ incartata e sto recuperando pian piano quelli che mi son persa!

 

• La città sepolta (Sandstorm, 2004), Editrice Nord,

• La mappa di pietra (Map of Bones, 2005), Editrice Nord,

• L’ordine del sole nero (Black Order, 2006), Editrice Nord,

• Il marchio di Giuda (The Judas Strain, 2007), Editrice Nord,

• L’ultimo oracolo (The Last Oracle, 2008), Editrice Nord,

• La chiave dell’Apocalisse (The Doomsday Key, 2009), Editrice Nord,

• Il tempio del Sole (The Skeleton Key, 2011) (novella), Editrice Nord,

• Il teschio sacro (The Devil Colony, 2011), Editrice Nord,

• L’eredità di Dio (Bloodline, 2012), Editrice Nord,

• L’occhio dell’inferno (The Eye of God, 2013), Editrice Nord,

• Estinzione (The Sixth Extinction, 2014), Editrice Nord,

• Labirinto d’ossa (The Bone Labyrinth, 2015), Editrice Nord,

Conoscete anche voi questo autore? Che ne pensate? Forza, don’t be shy! 

Annunci