img_5861

Forse non ci avete mai pensato: la la pelle è un organo a tutti gli effetti, anzi, in realtà è il nostro organo più grande. Assorbe tantissime sostanze, ma è anche il nostro principale scudo contro numerose tossine che potrebbero farci del male. Ci preoccupiamo spesso della salute del cuore, dei polmoni, dello stomaco… ma raramente ci fermiamo a considerare la tante (tantissime!) sostanze tossiche che ci spalmiamoaddosso soddisfatte e felici.

Nel senso: avete mai letto l’INCI dei vostri prodotti preferiti? Siano essi shampoo, trucchi, creme… (troppo) spesso sono pieni di sostanze chimiche, derivate dalla plastica.

Nessuno di noi berrebbe un bicchiere di petrolio, no? E allora perché dovremmo mangiarlo attraverso la pelle? 
Ecco perchè in questo periodo per me così delicato, sto iniziando a cercare soluzioni alternative. Mi sono accorta subito, però, che molte di quelle marche che pubblicizzano il proprio essere naturali predicano bene, ma razzolano molto male… e e invece tante linee di prodotti assolutamente ineccepibili sono poi scomode o poco efficaci. 

Nella mia lunga missione mi sono imbattuta nei prodotti della Annmarie Gianni’s SkincareIl sito è decisamente ben fatto, le recensioni sono entusiaste, la trasparenza sembra garantita dato che tutti gli ingredienti sono riportati – e così i possibili allergeni… sembravano avere tutte le carte in regola. Ma c’era un grosso osatcolo: l’azienda è negli Stati Uniti. Il che comporta spese di spedizione abbastanza consistenti, a cui possono aggiungersi altri costi dovuti alle dogane (il mio incubo!), nonché le lungaggini della spedizione stessa. Voglio essere onesta con voi: per quanto davvero interessata e fortemente tentata, ero altresì spaventata che il gioco con valesse la candela. Ho provato a contattarli, credendo mi avrebbero detto di arrangiarmi… e invece no!

Non soltanto mi hanno risposto – e tutti noi sappiamo che già questa è una grande conquista – ma mji hanno chiesto cosa preferissi ricevere e mi hanno inviato un kit di campioncini di prodotti per pelle mista. Nella scatola c’erano:

  • un detergente all’aloe
  • un olio alle erbe per il viso, per pelle grassa/mista
  • uno spray al neroli
  • un olio di cocco per il corpo
  • una maschera di fango purificante
  • uno scrub viso ayurvedico
  • uno scrub viso con fanghi del Mar Morto
  • un siero riparatore

Il detergente è stato il prodotto che ho trovato più utile. Come il nome suggerisce, è realizzato con tanta aloea vera, dalle proprietà idratanti, più calendula, olio di cocco, neem (puzzoso, ma insuperabile come antibatterico) e olio essenziale di limone. Bilancia il pH della pelle, pulendo delicatamente e rimuovendo impurità e trucco senza togliere il naturale strato di sebo che serve a proteggere la pelle. Io l’ho usato sia da solo – basta applicarlo, massaggiarlo leggermente e poi risciacquarlo con acqua tiepida – sia in combinazione con lo scrub ayurvedico: la sensazione di pulizia è molto più decisa, e il profumo di fieno greco rilassa tantissimo!

L’olio viso mi preoccupava: un olio puro su una pelle già unta? E invece mi sono ricreduta, perché si assorbe velocemente senza lasciare la pelle lucida o unta. È a base di olio di vinaccioli, il migliore per la pelle mista grazie agli alti livelli di acido oleico e linoleico. Se questo non bastasse, nell’olio sono state infuse decine di piante dalle proprietà nutrienti e rigenerante, fra cui echinacea, calendula, ginko biloba, bacche di goji, lavanda, rosa, rosmarino, camomilla e liquerizia. 

Il prodotto che ho amato di più, però, è lo spray viso al neroli. So che negli Stati Uniti quelli che loro chiamano “mist” (nebbiolina) sono prodotti normalissimi, ma qui da noi saranno forse un paio d’anni che si trovano. Normalmente il tonico richiede l’uso di batuffoli di cotone che vanno picchiettati, per aiutare la microcircolazione. Tutto bellissimo, ma non molto comodo in ufficio! Questi tonici spray, invece, sono comodissimi, e questo in particolare lascia la pelle davvero più fresca e idratata. Con il riscaldamento acceso ovunque, è davvero una manna per il mio viso. In soli tre ingredienti un prodotto davvero comodo e che credo ricomprerò perché ne sono rimasta più che soddisfatta.
…sarà anche merito del profumo: i fiori d’arancio sono una delle profumazioni più buone dell’universo, è una fragranza che mi fa sentire subito in pace col mondo. Perfino sul lavoro!

La maschera di fanghi purificanti è in polvere, il che permette di dosarla a piacimento. È il prodotto che mi ha convinta meno: un po’ troppo aggressivo per me, mi ha lasciato la pelle arrossata. Probabilmente avrei dovuto usare dello yoghurt, invece che dell’acqua, per stemperarla. Alla seconda posa ho allungato il tutto con un po’ dell’olio per il corpo al cocco: l’olio di cocco non mi entusiasma solitamente, lo trovo “vuoto”, ma qua ha funzionato bene. E poi l’hanno profumato con la lavanda!

Lo scrub con fanghi del Mar Morto esfolia, ma lascia la pelle morbida e luminosa.

E per finire il siero: sulla carta sembra magnifico, con cellule derivate dalle arance che dovrebbero attivare la produzione di collagene mentre – grazie alla vitamina C – svolgono un’azione antiossidante e tengono a bada i radicali liberi. Ma la quantità del campioncino era, appunto, da campioncino: sul sito parlano di usarlo per almeno un mesetto, in soli due giorni posso dirvi che non ho visto gli effetti decantati!

Lo so, voi state però pensando “bello Silvia, brava… e io come mi procuro questi prodotti?”. Il modo più semplice è ovviamente su internet, trovate il link al loro sito all’interno dell’articolo.  Se poi siete negli States (fortunelle!) potete trovare anche alcuni negozi che vendono direttamente questi cosmetici. E sono presenti anche in Francia, Canada… ecco il link con gli indirizzi

La recensione termina qui: ringrazio lo staff della Annmarie Gianni’s Skincare line per l’opportunità e per la pazienza – è da un po’ che dovevo fare questo benedetto articolo!
E ringrazio voi, sempre, perchè mi seguite e mi spronate ad andare avanti con la mia “missione”.
Fatemi sapere cosa ne pensate: credete nei prodotti ecologici e naturali? Conoscevate questo marchio? Ne avete altri da consigliare o bocciare? Forza, fatevi sotto!

Risultati immagini per floral dividers

 

 

You maybe never think about it, but your skin is actually your biggest organ. It absorbs a variety of substances, but it also shields us from a many toxins. We are always so worried about our heart, lungs, digestive system… and we seldom take care of the many toxic agents we happily rub on our skin. I mean, did you ever read the INCI (the ingredient’s list of a cosmetic product) of your favorite moisturizer, shampoo or lipstick? Often they are full of chemicals.

No one will never drink a glass of petroleum…so why should I eat it through my skin?

This is why I started looking for something different. The problem is, many so-called organic skincare products have little to do with nature and are a big fraud. And some others… well. They may be completely natural, but reading the users’ reviews, they seem to be unhappy of the products’ effectiveness.
In my long quest for the best skincare line, I chance upon Annmarie Gianni’s Skincare line. Attractive website, great reviews and transparency… on paper they look great. Many pros and one only big cons: they are in the USA. It means pretty expensive freight charges, plus possible further import taxes, customs duties and other fees. I am honest: I was really, really interested in their products, but I was also afraid it’s not worth the hassle. So I tried to contact them… and it happened.

Not only did they answer – not everyone do so, we know it – but they did agreed to send me sample kit  related to my combination skin type. Inside the box there were:

  • ALOE HERB CLEANSER
  • HERBAL FACIAL OIL FOR NORMAL & COMBINATION SKIN
  • NEROLI TONING MIST
  • COCONUT BODY OIL
  • PURIFYING MUD MASK
  • AYURVEDIC FACIAL SCRUB
  • DEAD SEA FACIAL SCRUB
  • REPAIR SERUM

 

Let’s start with the cleanser, as the name suggests it is full of hydrating Aloe infused with herbs as Calendula and Neem, plus Coconut Oil and Lemon Essential Oil. It balance the pH of the skin, while gently removing impurities and makeup without stripping the skin of its natural softness.
It can be used alone, as a normal cleanser (just apply it on your damp skin, gently massage onto the face and rinse with warm water) or combined with, for example, Ayurvedic Facial Scrub for a deeper cleansing experience.

The herbal facial oil absorbs quickly and feeds the skin without grease. It is based on grapeseed oil: this oil is one of the best for combination skins, because of the high levels of oleic acid and linoleic acid, which many healty proprieties.

If that were not enough, this oil is infused with loads of nourishing and toning nutrients, including-but-not-limited-to: Echinacea, calendula, gingko, goji berries, lavender, rose, rosemary, licorice and blue chamomile.

My favorite product is probably the Neroli Facial Mist. I now in the USA facial mists are quite common cosmetics, but here in Italy… well, I probably start seeing facial mist two, three years ago. Usual astringent toning lotions require to be gently tapped on the skin, with one or more cotton balls. Not something easy to do while working. These mists, instead, are a great way to hydrate, refresh and soften the skin whenever I need it! And in winter, with all the heating turn on everywhere, I need to revitalize the skin more than in the rest of the year.  It is a very simple three-ingredient product, but incredibly effective. And the neroli essential oil smells like heaven, orange flowers have probably the best scent in the flowers’ world.

The mud musk is a bit too strong for my skin, the skin was a bit red after the use… maybe is better to add it to some yoghurt instead of only water. But then I tried to add a drop of the coconut oil – it smells like lavender, I love it! – and the second time I use it everything was better. The blue-green algae will boost the mineral level of your skin. Take care not to let it dry on the skin, but wash it away!

The Dead Sea Facial Scrub exfoliate and nourish at the same time, while polishing away any dullness.

Finally, the serum: this repair serum looks wonderful on paper, unfortunately the sample allowed me to use it only for a couple of days, so I cannot grant you the glowing and regenerative effect on your skin…  however, the use of vegan stem cells from oranges sounds great, because stem cells can actually help the skin to repair the damages of sun, smog and so on.

 

So… are you wondering where to buy Annmarie Gianni Skincare? The easiest way is on Internet on their website. But if you have the chance to trave in the USA – or in France! – there are also regular shops throughout the world that sells their products. You can find them here!

Thank you to the staff to letting me know these amazing products… and now, what do you think about natural products? Did you know this line? Or do you have other  favorite brands?

Risultati immagini per floral dividersRisultati immagini per floral dividers

 

Annunci